Come risparmiare in Olanda: Trasporti, musei, acquisti, casa

L’Olanda è un Paese che ha tantissimo da offrire e una qualità di vita decisamente alta paragonata ad altri Paesi europei, ma anche i costi e le spese sono notevoli (ne abbiamo parlato ad esempio nell’articolo sull’assicurazione sanitaria o in quello sul sistema scolastico)

Ma come si può dunque sopravvivere in Olanda pur mantenendo uno stile di vita dignitoso, soprattutto se non si ha uno stipendio molto alto?

Bene, con questo articolo vi svelerò i trucchi che vi serviranno per risparmiare in Olanda, tutto quello che vorreste sapere e che ogni olandese DOC fa da una vita, dalla gestione della vita domestica, alle spese quotidiane, i trasporti e molto altro.

Come risparmiare sull’affitto

Gli affitti in Olanda sono molto cari, e c’è veramente poco da fare per risparmiare in questa spesa. Ma ci sono alcuni trucchi che comunque vi aiuteranno a ridurre i costi, ne abbiamo parlato precedentemente anche in questo articolo.

Molto spesso la prima casa che si affitta è per molti una casa ammobiliata (gemeubileerd), per questioni di comoditàe queste case hanno un costo superiore a quelle non arredate. Ad esempio una casa arredata di 50 mq a Den Haag costa tra gli 850 -1100 euro al mese, non arredata si può trovare da circa 750 euro.

Arredare una casa spendendo molto poco è possibile, soprattutto se avete intenzione di rimanere per un periodo superiore ad un anno, è molto meglio affittare una casa non arredata e comprare ciò che vi serve da uno dei tantissimi negozi di seconda mano (kringloop) o su markplaats (di cui abbiamo parlato in modo semi-serio in questo articolo), comparabile al nostro ebay ma con una scelta davvero molto vasta e prezzi decisamente vantaggiosi.

Comprare di seconda mano qui non viene considerato male, vi basterà fare un giro in un kringloop per vedere quanti olandesi comprano di tutto qui.

Vi porto qualche esempio.

Per arredare una casa, comprando mobili al kringloop, magari cercando un po’ e acquistando comunque oggetti di discreta qualità (spesso si trovano ottime occasioni) vi basteranno circa 400 euro.

  • Un letto di buona qualità, compreso un ottimo materasso, vi costerà sui 100 euro.
  • Un divano dai 20 ai 70 euro
  • Un tavolo per quattro persone si trova dai 15 ai 30 euro
  • Pentole e accessori da cucina dai 2 ai 10 euro
  • Sedie dai 5 euro
  • Un armadio circa 35 euro

Se vi saprete accontentare e avete buon gusto, arredare la vostra prima casa con mobili di seconda mano vi farà risparmiare e sarà anche divertente.

Appena arrivata in Olanda non avevo molto da spendere per la casa, e mi sono davvero divertita tanto a cercare mobili e oggetti in questi negozi di seconda mano: ogni casa diventa così unica nel suo genere e particolare.

Oltre ai metodi menzionati, inoltre, potrete sempre fare una ricerca in uno dei tanti gruppi facebook della vostra città di riferimento (ad esempio, io uso for sale in den haag) o dare un’occhiata anche al sito www.gratisoptehalen.nl

Come risparmiare in casa

Una volta che avrete trovato la vostra nuova casa olandese, la prima cosa da fare è cercare un provider per le varie utenze.

Sul sito Energievergelijken potrete comparare i vari provider di luce e gas, i costi e i servizi che forniscono, e scegliere quello che ritenete essere la migliore soluzione per voi.

Se la casa è ben isolata con i doppi vetri (molto importante da controllare quando decidete di affittare), potrete contenere le spese di riscaldamento impostando un timer per i termosifoni, o lasciandoli accesi solo quando siete in casa.

Ecco alcuni consigli per risparmiare in casa:

  • Optate per una maglia in più piuttosto che alzare il riscaldamento continuamente.
  • Riscaldate l’acqua per cucinare con il bollitore elettrico, e mettetela sul gas quando sta già bollendo: una piccola accortezza che inciderà molto sulla bolletta.
  • Scegliete le lampadine a basso consumo, che costano di più ma consumano molto meno e durano molto di più.
  • Quando lavate i piatti potete miscelare il sapone liquido con dell’acqua, farà comunque tantissima schiuma e ne userete molto meno.
  • Se dovete fare dei lavori in casa comparate sempre i prezzi e non fermatevi alla prima offerta: un elettricista costerà più di un handyman (tuttofare), e a volte dei lavori semplici possono essere fatti tranquillamente da un tuttofare risparmiando moltissimo. Meglio informarsi e scegliere essendo consapevoli.

Come risparmiare sulla spesa

Albert Hein, Jumbo, Plus, Lidl, Aldi.. tantissime sono le catene di supermercati per la vostra spesa quotidiana, e i prezzi possono essere molto diversi tra loro.

Ecco alcuni consigli per risparmiare sulla spesa:

  • Uscite sempre con una lista della spesa, per non perdere di vista ciò di cui avete bisogno.
  • Non comprate tutto nello stesso supermercato, piuttosto comparate le varie offerte e dividete la spesa tra i vari negozi, e aggiungete alla vostra lista i prezzi per sapere dove comprare.
  • Approfittate delle settimane dei saldi all’Albert Hein (hamstereenweek) e utilizzate la bonus card per acquistare i prodotti scontati. Inoltre, per moltissimi prodotti si può optare per il marchio AH basic, molto conveniente (ad esempio per il pane).
  • Frutta e verdura costano molto meno al mercato o nei piccoli negozi turchi: fate un giro per vedere la differenza!
  • Andate a fare la spesa in bici: questo vi permetterà di pensare due volte a quello che state comprando, evitando di caricarvi troppo di cose a volte inutili.
  • La differenza si nota nelle piccole cose: una pepsi al Jumbo costa 85 centesimi, la stessa bottiglia da 50 ml da Action (negozio che vende da accessori per la casa a qualche prodotto alimentare) la trovate a 59 centesimi! Prendetevi una giornata per comparare i prezzi nei vari negozi, e acquisterete in maniera molto più intelligente!
  • Non andate mai a far la spesa quando avete fame 😉

Personalmente, tra impegni di lavoro e famiglia, faccio sempre la spesa suddivisa in più giorni alla settimana, cercando di non comprare più cose di quelle che potranno realmente servirmi nei due giorni seguenti, ma sempre programmando in anticipo una sorta di menù settimanale. Così facendo evito di riempirmi di cose che poi non riuscirò a finire. Inoltre, pur avendo un Jumbo vicinissimo a casa, divido la mia spesa in vari negozi della città, spingendomi spesso fino al mercato (circa 4 km da casa mia, e sempre in bici) o nei negozi halal per la carne (a mio parere di gran lunga migliore di quella dei supermercati).

Come risparmiare sui trasporti: ov chipkaart e sconti

I trasporti in Olanda si sa sono abbastanza costosi, per questo la mia preferenza va sempre alla cara, adorata, insostituibile bici: ti porta ovunque, ti aiuta a mantenerti in forma, e’ economica ed ecologica.

Ma a volte per causa di forza maggiore, o se le distanze sono troppo lunghe, dobbiamo affidarci ai mezzi pubblici che comunque non mancano: bus, tram, treni, e metropolitane, coprono tutta l’Olanda senza eccessivi disagi per i viaggiatori.

Però una corsa singola su un tram ad Amsterdam costa ben €2,90!

Ma come fare se volete muovervi con i mezzi pubblici per risparmiare?

Innanzitutto munitevi di ov-chipkaart, sia quella anonima (blu, ricaricabile dalle macchinette in stazioni o supermercati) o quella gialla – personale e con foto – che può essere sia collegata al conto in banca, e quindi scalare i soldi automaticamente o ricaricata manualmente.

Con la vostra ov-chipkaart potrete viaggiare su tutti i mezzi pubblici olandesi, ma ricordatevi di avere credito a sufficienza e di timbrare sia all’entrata che all’uscita se non volete pagare tutta la tratta intera!

Se inoltre viaggiate spesso in treno, vi conviene pensare ad un abbonamento. Sul sito delle ferrovie è possibile scegliere uno dei diversi tipi di abbonamenti proposti e caricarlo sulla vostra carta.

Se state pianificando ad esempio una gita fuori porta, potete portare la vostra bici (pagando una tariffa extra) o noleggiare una delle ov-fiets presso la stazione di arrivo grazie ad un abbonamento sulla vostra ov-chipkaart.

 

Come risparmiare sui musei: la Museumkaart

L’Olanda ha veramente tanto da offrire, e la scelta tra musei ed esposizioni (per adulti e per i più piccoli) è davvero vasta: se dovessimo pagare ogni museo che vogliamo visitare a prezzo pieno inizierebbe ad essere una spesa davvero notevole… Ma gli Olandesi hanno sempre una soluzione per risparmiare, ed in questo caso si chiama Museum Kaart!

La Museum Kaart, che altro non è se non un abbonamento alla rete museale olandese, vi permetterà di entrare gratuitamente, o pagando un prezzo molto ridotto, in più di 400 musei in tutta Olanda.

Questa tessera, riservata ai residenti (non per turisti) costa circa 60 euro per gli adulti e 30 per i bambini, ed è valida per un anno. Potrete scegliere di acquistarla online, e vi verrà recapitata a casa in cinque giorni, oppure acquistarla direttamente in uno dei tanti musei aderenti al circuito.

Come risparmiare sulla bicicletta

Come abbiamo detto la bicicletta rappresenta un gran risparmio perché ci permette di limitare l’uso del trasporto pubblico o la necessità di un’auto. Essendo questo il Paese delle bici, se ne trovano di tutti i modelli e di tutti i prezzi e orientarsi nel mercato soprattutto all’inizio può essere complicato.

Ecco qualche linea guida per risparmiare sulla bicicletta

  • Considerate l’acquisto di una bici di seconda mano (considerato che una bici Olandese nuova costa facilmente 7-800€, direi che è un must!)
  • Valutate attentamente i prezzi e le condizioni della bicicletta, mio padre dice sempre che chi più spende meno spende.
  • Fatevi un giro tra diversi rivenditori prima di acquistarla, e chiedete di provarla.
  • Guardate anche prezzi ed annunci su markplaats o nei “gruppi facebook” di vendita dell’usato ( ISN Amsterdam Online Market, Il mercatino dell’Usato Italiano in Olanda, Buy & Sell Amsterdam giusto per dirne alcuni).
  • Compratevi il kit di emergenza per imparare a sistemare piccole cose come una ruota bucata.
  • Abbiate cura della manutenzione della vostra bici, che sarà la vostra migliore amica
  • Assicuratevi di avere un buon lucchetto, le bici qui vanno letteralmente a ruba!
  • Equipaggiate la bici con un cestino o delle borse laterali, vi aiuteranno quando dovrete trasportare la spesa.

Come risparmiare sull’intrattenimento

Oltre alla vita di tutti i giorni tra casa e lavoro, vorrete anche voi divertirvi o concedervi dello svago ogni tanto. Ed ecco che subentrano ulteriori costi ad intaccare il vostro budget. Ma come fare per risparmiare anche su questa voce?

Se siete amanti del cinema vi consiglio caldamente di sottoscrivere un abbonamento al cinema, con il quale risparmierete davvero tanto: potrete scegliere tra la tessera da 19 euro al mese, con qualche limitazione, o quella da 26 euro al mese (praticamente senza limiti).

Per gli amanti del fitness, oltre ad esserci spesso eventi gratuiti (come yoga o fitness nel parco la domenica, organizzati gratuitamente durante il periodo estivo da molti centri sportivi) ci sono diverse palestre affiliate in tutte le città che propongono abbonamenti a partire dai 12 euro al mese. Alcune delle palestre che hanno questi sconti sono ad esempio la catena di Fit for Free o Basic fit, più o meno ovunque in Olanda.

Ristoranti, gite fuori porta, parchi divertimento: prestate attenzione alle offerte dei supermercati: spesso l’Albert Hein o il Jumbo hanno delle buone promozioni in cui accumulando punti potrete avere sconti su ristoranti o su alcuni parchi divertimento (dagje Uit del Jumbo ad esempio). Bisogna prestare attenzione a queste offerte ed approfittarne!

Inoltre, come un po’ ovunque ora, potrete sempre tenere d’occhio le offerte di Groupon relative alla vostra zona.

 


Bene, ora che avete tutte le dritte necessarie per risparmiare in Olanda, non vi resta che mettervi in bici e godervi il Paese dei Tulipani in maniera più consapevole!

Come risparmiare in Olanda: Trasporti, musei, acquisti, casa
5 (100%) 1 vote

Daniela Gallucci

Marchigiana di origine, emigrata in Kenya prima ed in Olanda dal 2012. A Den Haag ho trovato il mio posto del cuore, con il mare a regalarmi la libertà e un nuovo Paese da esplorare. Lavoro nel web come copywriter e blogger, organizzo eventi e viaggio ogni volta che posso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *