Marktplaats, il sito più Olandese che c’è

Chiunque passi più di un weekend in Olanda lo conosce. È al numero 11 della lista dei siti più visitati, e primo sito Olandese.

Marktplaats è il sito di compravendita tra privati che qui tutti usano. Per tutto.

Il sito ha un’interfaccia così pessima e datata che alcune università hanno fatto ricerche per capire come mai la gente lo usa. E la conclusione è che semplicemente funziona.

Gli Olandesi non sono tirchi (risata generale) ma per risparmiare un paio di euro (‘een paar eutotjes’) guidano tranquillamente dall’altro lato della nazione. O peggio, trasferiscono soldi a completi sconosciuti aspettando poi la consegna a casa.

Profilo Marktplaats

Tipico profilo utente

Marktplaats viene spesso definito ‘la versione Olandese di eBay’ eppure ci sono grosse differenze.

Mentre eBay è basato sul profilo degli utenti e i feedback lasciati da venditori e compratori, così da costruire una catena di fiducia, i profili di Marktplaats forniscono solo un nome (di solito Jos, Hans o un acronimo se il venditore ha origini straniere), l’età dell’account (per esempio: attivo su Marktplaats da 3½ anni), e se sei fortunato un numero di telefono e la località.

Un’altra differenza con eBay è che non è un vero e proprio sito d’aste. Il venditore può scegliere se consentire offerte o mettere un prezzo fisso. E anche nel caso dell’asta, il venditore può scegliere di non accettare la tua offerta, così come il compratore può ritirare un’offerta già fatta.

Ultima cosa, non meno caratteristica, è che Marktplaats è rigorosamente in Olandese, contribuendo al 50% del vocabolario di ogni expat (la parola usata per definire immigrati con un buon lavoro).

Ed ora senza ulteriori indugi voglio condividere un paio di aneddoti sulle meraviglie di Marktplaats, sperando di farvi sorridere e condividere questo articolo su Facebook.

 

Il vecchio e la fotocamera

(Parafrasando il titolo del famoso libro di Hemingway)

Tempo fa il mio amico Gianluca tentò di lasciare l’Olanda, dove vive tutt’ora, lasciandomi l’incombenza di ‘monetizzare il suo inventario superfluo’ (è un business consultant): il altre parole cercare di fare qualche soldo vendendo la sua spazzatura.

Tra l’inventariato c’era uno dei primi modelli di fotocamera digitale. 1.3 megapixels, solo zoom digitale e ovviamente con batterie stilo alkaline. Quel tipo di oggetto che uno si aspetta di vedere esposto al Historish Museum.

In qualità di Marktplaats coach, ho provveduto a scrivere un annuncio di vendita per 15€ con una descrizione accattivante del prodotto. Qualcosa come zo goed als nieuwe (come nuovo) che su Marktplaats sono le parole in codice per “Non te lo vendo a metà prezzo”.

Cliccai sul tasto Plaats uw advertentie (pubblica) lanciando l’esca in balia dei pesci. O come diceva Sophia Loren nella pubblicità del Parmacotto… ACCATTATEVILLO!.

Il pesce fu un anziano signore che mi chiamò il giorno dopo dicendo di essere mio vicino di casa. Venne a vedere la macchina fotografica. Era sulla sessantina e mi sentii in colpa perché stava per comprare una vecchia fotocamera. Ma a quel tempo non avevo valori morali e non mi dispiacque approfittarne.

Le batterie non funzionarono, così dovette andare al vicino Albert Hein a comprarne di nuove. Ma anche con le batterie nuove, la fotocamera col cavolo che si accese! Bedankt, Gianluca.

Imbarazzato gli offrii una macchina fotografica migliore: la mia vecchia Canon IXUS con 5 megapixel, 4x zoom ottico e batteria ricaricabile con caricatore incluso…

La sua reazione fu sorprendente.

L’anziano signore disse pacatamente “No grazie, ho già una fotocamera moderna ma non mi piace. Ne voglio una vecchia. Sono più resistenti, posso caricare le foto online senza editarle ed usano batterie che trovo ovunque”.

La spazzatura di un uomo è il tesoro di un altro. Lunga vita a Marktplaats!

 

Vendita lampo in cinque minuti (e un’ora)

La mia ultima esperienza con Marktplaats fu una vera vendita lampo. Come alcuni di voi sanno, qualche anno fa ero proprietario di un bellissimo van Volkswagen, dei tempi in cui ancora non bisognava nascondere che i motori diesel inquinano perché lo sapevano tutti. Un brutto giorno il motore esplose e fu la fine del van.

Giusto due settimane dopo aver comprato un nuovo stereo per 59.95€ da MediaMarkt, il nome Olandese di MediaWorld.
Lo misi in vendita per 35€. Letteralmente cinque minuti dopo squillò il telefono. Qualcuno da Rotterdam (70km da Amsterdam) mi chiamò offrendo 30€ con ritiro immediato. Affare fatto.

Un’ora dopo i cinque minuti dopo aver pubblicato l’annuncio, due ragazzi Olandesi di origine marocchina si presentarono, provarono lo stereo e cacciarono il grano.

Ricordo che mi fecero alcune domande amichevoli, a dire il vero abbastanza frequenti qui in Olanda:

  • “Vivi in questa zona?”
  • “Hai affittato?”
  • “Quanto paghi al mese?”
  • “Quanto è grande l’appartamento?”
  • “Cosa fai nella vita?”
  • “Da quanto tempo vivi qui?”

Risposi inventando una falsa identità e raccontando che stavo affittando per 1400€ (un prezzo normale da queste parti, come riportato nella tabella in questo articolo, ma assurdo per loro), condividendo con altre tre persone, e vivendo qui da quattro anni perché la situazione in Italia è tremenda. Tutte balle, o quasi. Vita dura, focking Amsterdam zo tering duur (fottuta Amsterdam così tubercolosi* costosa).

*Usare malattie nelle imprecazioni è tipicamente Olandese, prima o poi ne parleremo quindi iscrivetevi alla newsletter qui a destra! 🙂

 

Questo è quanto. Nel corso degli anni ho venduto altra cianfrusaglia su Marktplaats ma niente che merita di essere raccontato qui. A parte magari quell’iPod Touch che ricevetti in regalo (secondo le mie statistiche il 100% dei possessori di iPod Touch dicono di averlo ricevuto in regalo) e che fu venduto a un giovine per 60€ alla stazione del tram, probabilmente perché pensava fosse un modello più recente.

 

E tu, hai mai usato Marktplaats?

 

 

Marktplaats, il sito più Olandese che c’è
5 (100%) 1 vote

Daniele Besana

Italiano ad Amsterdam dal 2006, admin di VivereAmsterdam e libero professionista del web.

Un commento

  • Gian Piero Gerbella, Ravenna

    Ciao, mi scuso per l’intromissione ma facendo una ricerca sul sito marktplaats sono capitato qui e mi sono divertito a leggere! Vivo in Italia ma da over 50 mi è scoppiata la voglia-virus di collezionare e provare tutti gli apparecchi HiFi che sognavo da giovane. Ora loro sono vecchi come me e passati in tante mani ma dove li trovo a buon prezzo spesso? Proprio il Olanda! Tra perfetti sconosciuti e con l’ausilio di Google transistor ho ricevuto con soddisfazione leggendari ampli Pioneer, un Sony del 74 e un giradischi imballato come una testata atomica x 75 euro spedizione compresa. Davvero notevole. L’unica cosa che non va è che ci sono anche aste ma non riesco a capirne i meccanismi, la durata sostanzialmente. Se poi chiedi al venditore come funziona o se spedisce in Italia, raramente ricevo risposta. Tu sai come scoprire la durata è se parteciparvi senza sapere se è prevista la spedizione (quando non specificato nell’annuncio) crea problemi. Grazie buona permanenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *