Il Natale in Olanda

Dicembre, il mese del Natale, dei fuochi di Capodanno, dei caminetti accesi e delle luci per la strada.. Il mese invernale che mi piace di più in assoluto.

In Olanda questa atmosfera si respira già da fine Novembre, quando su una barca a vapore carica di pacchi regalo arriva Sinterklaas accompagnato dai suoi aiutanti, gli zwarte piet.

Sinterklaas, ovvero San Nicola,  Inaugura quindi ufficialmente i festeggiamenti per il Natale portando allegria, regali e un tocco magico ovunque: ogni anno per due settimane tutta l’Olanda entra in festa in onore del Santo e dei suoi coloratissimi aiutanti.

 

Sinterklaas in Olanda

Secondo la leggenda, il Santo arriverebbe dalla Spagna verso la metà di Novembre accompagnato dai suoi aiutanti chiamati zwarte piet: questi ultimi sono dei controversi personaggi dalle sembianze moresche, vestiti in maniera colorata e dal carattere tipicamente giocherellone e burlesco, peraltro molto discussi negli ultimi anni in Olanda. Dal suo attesissimo sbarco fino al 5 Dicembre è possibile incontrare per strada Sinterklaas o qualche Zwarte Piet sempre pronti a riempire grandi e piccoli di biscottini di zenzero (pepernoten o kruidnoten) e portare allegria con il loro fare piuttosto burlesco. Quindi, se passeggiando per il centro di Amsterdam vi doveste imbattere in un soggetto vestito in maniera buffa, con cappello e vestiti colorati e faccia dipinta di nero.. Beh, avete trovato un leggendario Zwarte Piet!!

Il primo anno che mi trovavo in Olanda fui molto sorpresa e incuriosita da questa tradizione che in effetti tanto ricordava Babbo Natale, e trovarmi praticamente a festeggiare un mese prima del solito con regali e biscotti.. Eppure, qui in Olanda Sinterklaas viene festeggiato anche più del Natale stesso, in particolare tra i più piccoli.

La sera del 5 Dicembre, chiamata anche Pakjesavond (serata dei pacchi) si festeggia il compleanno di San Nicola: i bambini devono lasciare una scarpa con delle carote o mele per Amerigo, il cavallo bianco di Sint, e in cambio lui e i pieten lasceranno dei regali ai bambini.

Questo rendere la leggenda praticamente tangibile e reale (in quanto si incontrano per davvero gli zwarte piet e Sinterklaas e la magia prende vita) crea un’atmosfera decisamente magica, e sebbene non sia una mia tradizione, anche io ho scelto di festeggiare il Santo con mia figlia, perché questi ricordi rimangano per sempre impressi nella sua memoria.

E alla domanda se preferisce Sinterklaas o Babbo Natale, da brava bambina ormai perfettamente integrata, risponde senza esitazione: “Sint!”.

 

L’Olanda e il Natale

Le citta’ gia’ da meta’ Novembre cominceranno ad illuminarsi e ad assumere quelle calde tonalità natalizie: il profumo delle Olliebollen (letteralmente palle di olio.. sono come delle frittelle da gustare calde e con lo zucchero a velo sopra), dei biscotti di zenzero e del gluhwein invadono ogni strada e i negozi si sfidano a chi fa la vetrina più bella: da non perdere quelle del Bijenkorf, spettacolari opere d’arte.

Il giorno di Natale in Olanda viene meno celebrato meno rispetto a San Nicola, ma durante tutto il periodo che precede e segue il Natale (fino al primo Gennaio) non si perderà occasione per festeggiare con eventi e feste un po’ ovunque!

Qualsiasi celebrazione per il Natale vero e proprio inizierà solo a partire dal 5 Dicembre in poi: in ogni angolo delle città si formeranno delle mini foreste di alberi di Natale veri pronti per essere presi in spalla da qualche robusto ragazzo olandese e trascinati in casa per essere addobbati: questi poveri alberi sono destinati ad una brutta fine, spesso bruciati la notte di Capodanno in mezzo alla strada.

Una curiosità che mi colpì particolarmente il primo anno che arrivai in Olanda: qui non esiste molto la tradizione del Presepe. Le finestre delle case vengono, invece, spesso addobbate con delle riproduzioni di scene di vita olandesi, con le case tipiche, attivitá commerciali, pattinatori sul ghiaccio.. Ma pochissime tracce della nostra nativitá.

In ogni caso il Natale in Olanda non lascierá delusi i propri ospiti, in quanto tra mercatini, luci ed eventi ci sono davvero moltissime cose da fare.

 

Cosa fare a Natale in Olanda

Per gli amanti dello shopping Natalizio, ecco alcuni dei classici mercatini da non perdere:

Non serve comunque spostarsi troppo distanti per vivere la magia del Natale in Olanda: rimanendo anche ad Amsterdam e dintorni,  non c’é modo di annoiarsi per chi deciderá di passare le vacanze di Natale in Olanda

  • Haarlem rivive la magia del Natale con i suoi mercatini: rimane a pochi minuti di treno appena fuori Amsterdam (per raggiungerla potete consultare gli orari dei treni su www.ns.nl)
  • Uno degli eventi più attesi ad Amsterdam per la stagione invernale é sicuramente l’Amsterdam Light Festival, dove installazioni luminose sparse per la cittá potranno essere ammirate in visite guidate e non.
  • Sempre ad Amsterdam, ma sparse in tutte le cittá, le piste di pattinaggio sul ghiaccio, un must della cultura olandese
  • Per gli amanti di mercatini hippie, funky, biologici, sculture sul ghiaccio o castelli dall’atmosfera fiabesca, ecco una lista completa di attivitá per il periodo di Natale ad Amsterdam.

La mia cittá, Den Haag, non é sicuramente da meno rispetto Amsterdam: ogni anno il comune organizza una lunga serie di eventi ed attivitá per tutto il periodo natalizio e di Capodanno.

  • Cool event: una delle cose che amo di più, la spiaggia di Scheveningen, si anima ancora una volta per la stagione invernale: pista sul ghiaccio, uno scivolo enorme proprio poco prima del molo e tanto divertimento. Nelle giornate limpide, passeggiare lungo il boulevard ammirando il mare d’inverno e fermarsi per una warme chocolade (cioccolata calda) regala sempre grandi emozioni.
  • Royal Christmas Fair: in una location altamente suggestiva, i mercatini natalizi di Den Haag. Se ne avete abbastanza di oggettini e musiche di Natale, potrete comunque rilassarvi e godere il panorama fiabesco immersi nel centro di Den Haag
  • Un’altro evento da non perdere nel mese di Dicembre a Den Haag è il Carnivale: una kermesse di 4 giorni tra spettacoli, magia, atmosfera hippie e cibo.  Insomma, modo di annoiarsi non ce n’e’!

A chiudere l’anno ed aprire il nuovo poi alcune tradizioni assolutamente da non perdere: le due torri di bancali che si sfidano sulla spiaggia di Scheveningen, che prenderanno fuoco esattamente alla mezzanotte e il tradizionale tuffo di capodanno, chiamato New Jaar Duik a Scheveningen davanti al grand hotel Kurhaus, a mezzogiorno del primo Gennaio o a Zaandvort. Se siete temerari potrete unirvi alla folla e gettervi nelle acque gelide del mare del nord!

 

 

Il Natale in Olanda
4.5 (90%) 2 votes

Daniela Gallucci

Marchigiana di origine, emigrata in Kenya prima ed in Olanda dal 2012. A Den Haag ho trovato il mio posto del cuore, con il mare a regalarmi la libertà e un nuovo Paese da esplorare. Lavoro nel web come copywriter e blogger, organizzo eventi e viaggio ogni volta che posso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *