l’Olanda? Ciclisti, scale ridicole e paracetamol

Il popolare sito dutchnews ha condotto un sondaggio su 150 expat da tutto il mondo per quanto riguarda la loro esperienza con l’Olanda.

I risultati sono abbastanza scontati per chi ci vive ma non così per chi vede la nazione dall’esterno, ed immagina solo canne e quartieri a luci rosse. 😉

OlandaLa cosa maggiormente apprezzata dai lavoratori stranieri (e condivido!) e’ l’atmosfera di relax che si vive sul luogo di lavoro, con un expat che addirittura parla di come un meeting venne cancellato perché era uscito il sole!. Ma in generale l’atmosfera meno “stressante” e’ uno degli aspetti che piace di più.

Le lamentele iniziano invece con le case, e le loro “ridicole” scale per non parlare dei bagni e delle grandi finestre con le tende e la sensazione di essere “osservato”, e non poteva mancare il famoso sistema sanitario Olandese per cui se non hai evidenti segni di morte instantanea ti mandano a casa con paracetamol 😉

In realtà lo “shock” culturale maggiore per molti expat appena arrivati in Olanda e’ proprio il medico e il loro rigido protocollo che impedisce, ad esempio, di eseguire un completo checkup annuale a meno che non ci siano evidenti segni di malattia. Possiamo giudicarlo negativo quanto vogliamo ma e’ così che funziona e non hanno nessuna intenzione di cambiarlo.

Infine il motivo principale per cui si lamentano molti degli expat e che hanno fatto dell’Olanda la nazione meno amichevole per expat, la tolleranza. Si sa che gli olandesi sono abbastanza chiusi e con poca tendenza a fare amicizia oltre che aperti verso gli expat ma, complice la recente crisi e l’aumento della disoccupazione, la loro intolleranza inizia a diventare sempre più evidente, e molti fanno poco o nulla per farlo notare.

Potete leggere l’articolo qui.

E tu, cosa pensi dell’Olanda? Come e’ la tua esperienza con gli Olandesi? 😀

 

l’Olanda? Ciclisti, scale ridicole e paracetamol
Vota l\'articolo

admin

Info e news per italians in Amsterdam e dintorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *